Panoramica dei CFD su azioni emessi da IB

Il presente articolo ha lo scopo di fornire un'introduzione generale ai CFD (contratti per differenza) su azioni emessi da IB.

Per informazioni in merito ai CFD su indici di IB, si prega di cliccare qui. Per i CFD su forex, cliccare qui.

Gli argomenti illustrati sono i seguenti:

I.    Definizione di CFD
II.   Confronto tra CFD e azioni sottostanti
III.  Considerazioni relative ai costi e ai requisiti di margine
IV.  Esempio indicativo
V.   Risorse relative ai CFD
VI.  Domande frequenti

 

 

I.  Definizione di CFD su azioni

I CFD di IB sono contratti OTC che replicano la consegna dell'azione sottostante, inclusi dividendi e operazioni societarie (maggiori informazioni in merito alle operazioni societarie sui CFD).

In altri termini, si tratta di un accordo tra l'acquirente e IB per lo scambio della differenza tra il valore corrente dell'azione e il valore in un periodo futuro. Se si detiene una posizione long e tale differenza è positiva, si riceverà un compenso da IB. Se la differenza è negativa, si dovrà corrispondere un compenso a IB. Il contratto su CFD è valutato ogni giorno a valore di mercato e i profitti e le perdite sono regolati in contanti nel proprio conto sotto forma di margine di variazione.

I CFD su azioni di IB sono negoziati tramite il proprio conto a margine e, di conseguenza, è possibile aprire posizioni a leva finanziaria sia long sia short. Il prezzo de CFD è il prezzo dell'azione sottostante quotato in Borsa. Infatti, le quotazioni di CFD IB sono identiche alle quotazioni azionarie indirizzate via SmartRouting e visualizzabili in Trader Workstation e, inoltre, IB offre accesso diretto al mercato (DMA). Analogamente alle azioni, i propri ordini non inviabili a mercato (ovvero, ordini limite) presentano la copertura del sottostante rappresentata direttamente sulla profondità del libro ordini delle Borse valori in cui questo è negoziato.  Ciò significa anche che è possibile immettere ordini acquistare il CFD al prezzo denaro del sottostante e venderlo al prezzo lettera.

Per un confronto tra la struttura trasparente dei CFD IB e le altre soluzioni offerte nel mercato, si prega di consultare la sezione Panoramica dei modelli di mercato dei CFD.

Attualmente IB offre una gamma di circa 6200 CFD su azioni, che coprono i principali mercati statunitensi, europei e asiatici.  I componenti dei principali indici di seguito elencati sono attualmente disponibili come CFD su azioni di IB. In molti Paesi IB offre anche la possibilità di negoziare azioni liquide a bassa capitalizzazione. Si tratta di azioni con capitalizzazione di mercato corretta per il flottante libero pari ad almeno 500 milioni di USD e con un valore di negoziazione medio giornaliero di almeno 600.000 USD.  Per maggiori dettagli, si prega di consultare la pagina Elenco dei prodotti > CFD. Presto saranno aggiunti ulteriori Paesi.

Stati Uniti S&P 500, DJA, Nasdaq 100, S&P 400 (Mid Cap), liquide a bassa capitalizzazione
Regno Unito FTSE 350 + liquide a bassa capitalizzazione (incl. IOB)
Germania Dax, MDax, TecDax + liquide a bassa capitalizzazione
Svizzera Porzione svizzera dello STOXX Europe 600 (48 azioni) + liquide a bassa capitalizzazione
Francia CAC Large Cap, CAC Mid Cap + liquide a bassa capitalizzazione
Paesi Bassi AEX, AMS Mid Cap + liquide a bassa capitalizzazione
Belgio BEL 20, BEL Mid Cap + liquide a bassa capitalizzazione
Spagna IBEX 35 + liquide a bassa capitalizzazione
Portogallo PSI 20
Svezia OMX Stockholm 30 + liquide a bassa capitalizzazione
Finlandia OMX Helsinki 25 + liquide a bassa capitalizzazione
Danimarca OMX Copenhagen 30 + liquide a bassa capitalizzazione
Norvegia OBX
Repubblica ceca PX
Giappone Nikkei 225 + liquide a bassa capitalizzazione
Hong Kong HSI + liquide a bassa capitalizzazione
Australia ASX 200 + liquide a bassa capitalizzazione
Singapore* STI + liquide a bassa capitalizzazione

 *non disponibile per i residenti a Singapore

II.   Confronto tra CFD e azioni sottostanti

A seconda dei propri obiettivi e del proprio stile di trading, i CFD offrono una serie di vantaggi, ma anche svantaggi, rispetto alle azioni:
 
VANTAGGI DEI CFD IB SVANTAGGI DEI CFD IB
Nessuna imposta di bollo o imposte sulle sulle transazioni (Regno Unito, Francia, Belgio) Nessun diritto di proprietà
In genere, commissioni e tassi di margine inferiori rispetto alle azioni Operazioni societarie complesse non sempre esattamente replicabili
Aliquote d'imposta per i dividendi in accordo con le convenzioni fiscali senza necessità di rivendicazione Tassazione sulle plusvalenze potenzialmente diversa rispetto alle azioni (si prega di consultare il proprio consulente fiscale)
Esenzione dalle normative di day trading  

III.  Considerazioni relative a costi e margine

I CFD IB possono rappresentare una modalità di negoziazione sui mercati azionari europei ancora più efficiente rispetto alla già concorrenziale offerta azionaria di IB.

Innanzitutto, i CFD IB presentano commissioni inferiori rispetto alle azioni e offrono gli stessi spread finanziari ridotti:

EUROPA   CFD AZIONE
Commissione GBP 0.05% GBP 6.00 + 0.05%*
EUR 0.05% 0.10%
Finanziamento** Benchmark +/- 1.50% 1.50%

*per ordine + 0.05% eccedenti i 50,000 GBP
**finanziamento di CFD sul valore complessivo della posizione, finanziamento azionario sull'importo assunto in prestito

All'aumento dell'importo negoziato corrisponde una diminuzione delle commissioni sui CFD, pari ad appena lo 0.02%. Le posizioni di dimensioni più elevate prevedono tassi di finanziamento ridotti, pari ad appena lo 0.5%.  Per maggiori dettagli, si prega di consultare le sezioni Commissioni > CFD e Tassi di finanziamento > CFD.

In secondo luogo, i CFD prevedono requisiti di margine inferiori rispetto alle azioni. Ciò è dovuto al fatto che i CFD ci permettono di applicare una tipologia di margine basata sul rischio anziché le formule regolamentari applicabili alle azioni:

  CFD AZIONE
  Tutte Standard Margine di portafoglio
Requisito di margine* 10% 25% - 50% 15%

*Margine tipico delle Blue Chip. Margine di mantenimento infragiornaliero standard del 25%, 50% overnight.  Il margine di portafoglio mostrato è il margine di mantenimento (compreso quello overnight). Le emissioni particolarmente volatili sono soggette a requisiti più elevati

Per maggiori dettagli, si prega di fare riferimento alla sezione relativa ai Requisiti di margine > CFD.


IV.  Esempio indicativo

Si consideri l'esempio seguente. I titoli di Unilever quotati ad Amsterdam hanno generato un rendimento del 3.2% nel mese passato (20 giorni di trading fino al 14 maggio 2012) e si pensa che continueranno a garantire un buon rendimento. Si desidera avere un'esposizione di 200,000 EUR e mantenerla per cinque giorni. Si effettuano 10 transazioni per creare la posizione e 10 per chiuderla. I propri costi diretti sarebbero i seguenti:

AZIONE

  CFD AZIONE
Posizione di 200,000 EUR   Standard Margine di portafoglio
Requisito di margine 20,000 100,000 30,000
Commissione (di ingresso e uscita) 200.00 400.00 400.00
Interessi 41.96 23.35 44
Costi diretti complessivi 241.96 423.55 436.44
Differenza   75% 80%

Nota: le spese per interessi sui CFD sono calcolate sull'intera posizione del contratto, mentre gli interessi sulle azioni sono calcolati sull'importo assunto in prestito. I tassi applicabili per le azioni e i CFD sono gli stessi.

 

Si ipotizzi, invece, che si disponga solamente di 20,000 EUR per finanziare il margine. Se Royal Dutch Shell continua a mostrare le stesse performance del mese precedente, il proprio potenziale di profitto si rivelerebbe il seguente:  

COSTO OPPORTUNITÀ CFD AZIONE
Margine disponibile 20,000 20,000 20,000
Ammontare complessivo investito 200,000 40,000 133,333
Rendimento* 1,576.27 312.25 1,050.84
Differenza   -80% -33%

*rendimento medio giornaliero del mese precedente (fino al 14 maggio 2012) in cinque giorni

 

Si prega di ricordare che la leva finanziaria ha effetto in entrambe le direzioni. Inoltre, il rischio di perdita dei CFD è superiore a quello delle azioni a margine più elevato, tanto da poter causare una perdita superiore al proprio investimento iniziale.

 


V.   Risorse relative ai CFD

Di seguito sono forniti alcuni utili link a informazioni più dettagliate in merito all'offerta di CFD IB:

Dettagli dei contratti CFD

Elenco dei prodotti > CFD

Commissioni > CFD

Tassi di finanziamento > CFD

Requisiti di margine > CFD

Operazioni societarie > CFD

È anche disponibile il seguente video tutorial:

Come immettere transazioni di CFD in Trader Workstation

 

VI.  Domande frequenti

Quali sono le azioni disponibili come CFD?

Azioni ad alta e media capitalizzazione negli Stati Uniti, nell'Europa occidentale, nei Paesi nordici e in Giappone.  Le azioni liquide a bassa capitalizzazione sono disponibili anche in molti mercati. Per maggiori dettagli, si prega di consultare la pagina Elenco dei prodotti > CFD. Presto saranno aggiunti ulteriori Paesi.

 

Sono disponibili CFD su indici azionari?

Sì. Si prega di consultare le sezioni CFD su indici IB: informazioni, domande e risposte e CFD su forex IB: informazioni, domande e risposte.

 

Come sono stabilite le quotazioni di CFD su azioni?

Le quotazioni di CFD IB sono identiche alle quotazioni delle azioni sottostanti indirizzate via SmartRouting. IB non aumenta il differenziale né mantiene posizioni contro il cliente. Per maggiori informazioni, si prega di consultare la sezione Panoramica dei modelli di mercato dei CFD.

 

È possibile visualizzare i propri ordini limite riflessi sulla Borsa valori?

Sì. IB offre accesso diretto al mercato (DMA), quindi i propri ordini non inviabili a mercato (ovvero, ordini limite) presentano la copertura del sottostante rappresentata direttamente sulla profondità del libro ordini delle Borse valori in cui questo è negoziato. Ciò significa anche che è possibile immettere ordini acquistare il CFD al prezzo denaro del sottostante e venderlo al prezzo lettera. Inoltre, è possibile conseguire un miglioramento del prezzo nel caso in cui l'ordine di un altro cliente incroci il proprio a un prezzo migliore di quello disponibile sui mercati pubblici.

 

Come vengono determinati i margini dei CFD su azioni?

IB stabilisce requisiti di margine basati sul rischio a seconda della volatilità storica di ciascuna azione sottostante. Il margine minimo è del 10%. La maggior parte dei CFD IB presenta un margine calcolato secondo questo tasso, rendendo, nella maggior parte dei casi, la negoziazione di CFD più efficiente, in termini di margine, rispetto a quella delle azioni sottostanti.  Tuttavia, non vi sono scostamenti del portafoglio tra le singole posizioni su CFD o tra CFD ed esposizioni all'azione sottostante. Le posizioni particolarmente ampie potrebbero essere soggette a un margine aggiuntivo. Per maggiori dettagli, si prega di fare riferimento alla sezione Requisiti di margine dei CFD.

 

I CFD su azioni short sono soggetti al riacquisto forzato?

Sì. Nell'eventualità in cui il prestito dell'azione sottostante si riveli difficile o impossibile, il titolare della posizione short sul CFD sarà tenuto al riacquisto.

 

Come sono gestiti i dividendi e le operazioni societarie?

In generale, IB riflette l'impatto economico dell'operazione societaria per i titolari di CFD come se questi avessero detenuto il titolo sottostante. I dividendi sono registrati con un adeguamento della liquidità, mentre le altre operazioni potrebbero essere registrate con una correzione della liquidità, delle posizioni o di entrambe. Per esempio, nel caso in cui l'operazione societaria dovesse comportare una modifica del numero delle azioni (es. frazionamento azionario, frazionamento inverso), il numero di CFD sarebbe corretto di conseguenza. Se il risultato dell'operazione societaria fosse una nuova entità con azioni quotate in Borsa e IB decidesse di offrire i relativi CFD, allora verrebbero create nuove posizioni long o short dell'importo corrispondente. Per una panoramica, si prega di fare riferimento alla sezione Operazioni societarie > CFD.

*Si prega di notare che, in caso di operazioni complesse (es. alcuni tipi di fusioni), potrebbe non essere possibile adeguare correttamente i CFD. In questi casi IB potrebbe chiudere la posizione sul CFD prima della data di stacco cedola.

 

La negoziazione di CFD IB è consentita a tutti i clienti?

La negoziazione di CFD è consentita a tutti i clienti, a eccezione dei residenti negli Stati Uniti, in Canada e a Hong Kong. Gli utenti residenti a Singapore possono negoziare i CFD IB a eccezione di quelli basati sulle azioni quotate a Singapore. Non vi sono deroghe alle esclusioni determinate dalla residenza sulla base del tipo di investitore.

 

Come procedere per iniziare a negoziare CFD con IB?

È necessario impostare i permessi per il trading di CFD in Gestione conto e accettare le relative informative sul trading. Se si detiene un conto con IB LLC, IB provvederà alla configurazione di un nuovo segmento del conto (identificato con il numero del proprio conto esistente e il suffisso "F"). Una volta confermata la configurazione, sarà possibile iniziare a negoziare. Il nuovo conto "F" non richiede una procedura di finanziamento separata, in quanto i fondi sono automaticamente trasferiti dal proprio conto principale per soddisfare i requisiti di margine dei CFD.  

Sono previsti requisiti per i dati di mercato?

I dati di mercato per i CFD su azioni di IB corrispondono ai dati di mercato delle azioni sottostanti. Di conseguenza, è necessario disporre dei permessi per i dati di mercato delle relative Borse valori. Se si è già provveduto a configurare i propri permessi per i dati di mercato sulle rispettive Borse valori, non occorrerà fare null'altro. Se si desidera negoziare CFD su una Borsa valori senza disporre dei relativi permessi per i dati di mercato, è possibile configurare i permessi secondo lo stesso metodo adottato per la negoziazione delle azioni sottostanti.

 

In che modo sono rappresentate le transazioni e le posizioni su CFD all'interno dei propri rendiconti?

Se si detiene un conto con IB LLC, le proprie posizioni in CFD sono mantenute in un segmento del conto separato e identificato con il numero del proprio conto principale e il suffisso "F". È possibile scegliere di visualizzare i rendiconti di attività del segmento "F" separatamente o insieme al proprio conto principale. È possibile effettuare la scelta nella finestra del rendiconto di Gestione conto. Per tutti gli altri conti, i CFD sono mostrati nel proprio rendiconto insieme agli altri prodotti di trading.

 

È possibile trasferire posizioni su CFD da un altro broker?

IB è lieto di facilitare tale trasferimento di posizioni su CFD nel rispetto dell'accordo in essere con l'altro broker. Dato che il trasferimento di posizioni su CFD è più complesso rispetto a quello di posizioni su azioni, in genere, richiediamo che la posizione abbia un importo equivalente ad almeno 100,000 USD.

 

Sono disponibili grafici per i CFD su azioni?

Sì.

 Quali sono le tipologie di protezione del conto previste per il trading di CFD con IB?

I CFD sono contratti aventi IB UK come controparte, e non sono negoziati sulle Borse valori regolamentate, né compensati presso una stanza di compensazione centrale. Dato che IB UK è la propria controparte nelle transazioni di CFD, si è esposti ai relativi rischi finanziari e commerciali, compreso il rischio di credito associato alle negoziazioni con IB UK. Si prega di notare, tuttavia, che tutti i fondi dei clienti sono sempre interamente segregati, compresi quelli dei clienti istituzionali. IB UK partecipa al Financial Services Compensation Scheme ("FSCS") del Regno Unito. IB UK non fa parte della Securities Investor Protection Corporation (“SIPC”) degli Stati Uniti. Per maggiori dettagli in merito ai rischi associati alla negoziazione di CFD, si prega di fare riferimento all'Informativa sui rischi dei CFD di IB UK.

 

In quale tipologia di conti IB è possibile negoziare CFD (es. conti individuali, conti per amici e famiglia, conti istituzionali)? 

Tutti i conti a margine sono adatti alla negoziazione di CFD, ma non i conti di liquidità e i conti SIPP.

 

Quali sono le dimensioni massime consentite per le posizioni detenute sugli specifici CFD?

Non vi sono limiti predefiniti. Tuttavia, è bene ricordare che le posizioni estremamente ampie potrebbero essere soggette a requisiti di margine maggiori. Per maggiori dettagli, si prega di fare riferimento alla sezione Requisiti di margine dei CFD.

 

È possibile negoziare i CFD telefonicamente?

No. In casi eccezionali potremmo acconsentire all'elaborazione telefonica degli ordini per la chiusura di posizioni, ma non di quelli per l'apertura di posizioni.