Divieto di "free riding"

I clienti che detengono un conto di liquidità possono vendere un certo titolo solamente dopo il regolamento dell'operazione di acquisto, ovvero dopo averlo pagato interamente. Quando un investitore acquista un titolo per poi rivenderlo senza prima averlo pagato, si dice che tale investitore agisce come "free rider"; la pratica appena descritta, detta "free riding", non è consentita. Dopo aver svolto un'operazione di questo tipo, per un periodo di tempo della durata di 90 giorni sarà possibile acquistare titoli utilizzando esclusivamente fondi già regolati.

Gli esempi di seguito descrivono alcune situazioni che costituirebbero una violazione del divieto di "free riding" stabilito da Interactive Brokers.

Esempio A:

1) Alla data T i fondi regolati detenuti dal cliente sono pari a 10,000$

2) Lo stesso giorno il cliente acquista i titoli ABC per 10,000$

3) A T+1 il cliente vende i titoli ABC e acquista i titoli XYZ per 10,000$

4) Il cliente vende i titoli XYZ senza aver versato fondi a sufficienza per coprire il loro acquisto

 

Esempio B:

1) Alla data T il cliente ha acquistato i titoli ABC corrispondendone interamente il prezzo e non detiene fondi in eccesso

2) Lo stesso giorno il cliente vende i titoli ABC per 10,000$

3) Sempre alla data T il cliente acquista i titoli XYZ per 10,000$

4) A T+1 il cliente vende i titoli XYZ senza aver versato fondi a sufficienza per coprire il loro acquisto

 

Nell'ambito delle nostre attività di vigilanza sulle operazioni dei clienti, svolte al termine di ogni giornata, entrambe le situazioni descritte costituirebbero una violazione del divieto di "free riding"; in seguito a una tale violazione, per 90 giorni il cliente potrebbe acquistare titoli utilizzando esclusivamente fondi già regolati. IB ha stabilito determinati meccanismi di controllo volti a impedire le attività di "free riding".